Imscared: a pixelated nightmare

Pubblicato: 13 novembre 2012 in ADVENTURE, HORROR
Tag:, , ,

Nome: Imscared: A pixelated Nightmare
Genere: Horror\Avventura Grafica
Tipo: PC
Prezzo: N\d

Versione: n\d

Download: http://www.freankexpo.net/488/imscared

Ed ecco a voi Imscared, l’ultimo famoso gioco uscito dalla alquanto contorta mente di quell’amante delle creepypasta che è MyMadness, che alcuni di voi potrebbero già conoscere per il suo ultimo gioco, One Day, The World. Ora Mad se n’è uscito con una cosa completamente diversa dal “platform che ommioddio è la cinquecentesima volta che muoio”, anche se Imscared mantiene quell’aura di onirità 

“I need an heart in order to open it” (mi serve un cuore per aprirla) è la criptica frase cui si apre Imscared. Ci si ritrova in una stanza apparentemente senza via di uscita, ma non si tarda a trovare un modo per fuggire. Poi ci si ritrova in un posto strano. Poi, in seguito ad un evento in particolare…il gioco crasha. Ed escono altri file. File che parlano di qualcosa. di WhiteFace.

Mi dispiace non poter dare altri dettagli sulla trama, ma Imscared è un’esperienza corta ed intensa quindi dire anche solo qualcosa di troppo potrebbe rovinare tutto. La trama stessa è molto simile a quella di una CreepyPasta (si nota particolarmente che MyMadness sia l’admin della pagina italiana delle CreepyPasta su facebook, molto famosa), prendendo un po’ di qui, un po’ di là, (speciale menzione alla creepy “Ben Drowned” che ha molti punti in comune col gioco). Il gioco in sé, non dando risposte e agendo soprattutto attraverso simbolismi, crea un’atmosfera non troppo dissimile da quella di uno Yume Nikki (con tutte le relative e dovute teorie campate in aria).

Ma torniamo al gioco in sé. Il gioco utilizza volontariamente un 3D rozzo, che ha ben poco di 3D. I pixelloni sono ben visibili nella grafica dozzinale, ma devo ammettere che l’uso di una grafica tanto semplice, con una colorazione piana e scura, un po’ alla Alone in The Dark (gioco che ancora oggi mi spaventa tantissimo), è stata efficace nel suo scopo di incutere timore. Imscared non è un gioco horror pieno di “salti”, di mostri che escono da un angolo e gridano. Anzi, elementi del genere sono molto contenuti. Quello che spaventa davvero di Imscared è l’ambientazione, così tranquilla, e per questo così strana, così senza vita. Nel gioco è anche presente una stanza all’apparenza inutile.

Solo che non è inutile. Per ammissione del creatore, ha uno scopo. Ma nessuno sa qual è. Per ora.

Dal punto di vista del gameplay, Imscared non offre granché. Ci si muove con le frecce, si possono raccogliere gli oggetti ,ma non esiste un vero e proprio inventario, dato che gli oggetti si trovano “uno alla volta” e sono quasi sempre chiavi, e poi c’è il tasto per sprintare utile talvolta per fuggire, ma utile soprattutto per esplorare più velocemente gli ambienti. Gli enigmi non sono molto complicati, e il gioco, sfortunatamente, sfrutta poco la sua peculiarità: l’uso dei file .txt e delle immagini per comunicare col giocatore. Uno, con un sistema del genere, si aspetterebbe qualcosa un attimo più complesso.

Facciamo anche un excursus: il gioco ha avuto molta notorietà (soprattutto sul suolo italiano, e penso che Mad sia molto felice di questo) grazie a un video let’s play fatto dal famosissimo canale Parliamo di di videogiochi, di cui anche io sono grande fan. Il gioco ha già superato il traguardo dei 5000 download, con circa 5800 download su GameJolt e circa 500 download su IndieDB.

Quindi, cosa aspettate? Non avete voglia di un po’ di terrore?

PS: vi consiglio di non guardare il video se avete intenzione di giocare il gioco

 

 

Annunci
commenti
  1. Bravo Mad! Sia la parte grafica che quella horror, combinate con l’idea vincente dei crash e dei .txt, hanno davvero dato al gioco un’originalità innata! Complimenti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...