Archivio per la categoria ‘Atri blog’

-Punk! (Alessandro Girola)

Pubblicato: 15 febbraio 2012 in Atri blog, Uncategorized

Plutonia Experiment

Odio le classificazioni rigide.
Come sapete odio soprattutto chi si arroga il diritto di decidere cosa rientra in un certo genere o meno, in base all’autodefinizione di “esperto in materia”.
Lo steampunk, per esempio, è un filone narrativo delizioso, la cui parte peggiore è fin troppo spesso rappresentata dai cosiddetti fans, il cui stereotipo è quello del fanatico dei dettagli e dei costumi, minuzioso conoscitore del calibro di ogni arma da fuoco prodotta nell’800, nonché micidiale e insopportabile rompicoglioni.
Premesso tutto ciò può essere tuttavia stimolante e divertente analizzare alcuni sottofiloni di due genere che ultimamente si tangono in maniera suggestiva: la fantascienza e il fantasy.
Dove vanno a tangersi esattamente? In quei generi di nicchia – ma nemmeno poi molto – che hanno come suffisso la parola -punk.
Probabilmente alcuni, specialmente qui in Italia, non li avete nemmeno sentiti nominare.
Ecco una guida in formato ridotto per un…

View original post 902 altre parole


Fai la scelta giusta! Scegli Atom!

Nell’ultimo sondaggio, Giobblin (che io preferisco chiamare Giob, perché amo l’olio di bob (cit.)) ci aveva chiesto quale epoca avremmo preferito usare nelle storie per il suo prossimo concorso (quello dopo Deinos, insomma). Adesso, ci fa nuovamente una domanda , chiedendoci: meglio una storia Steampunk, Dieselpunk, o Atompunk. Un sacco di seo Un sacco di punk.

Io, personalmente, preferisco di gran lunga l’Atom, perché mi ricorda una cifra Fallout. Solo che al posto dei fucili da cowboy abbiamo armi atomiche degne del miglior Gigante di ferro. Figo, no?

Ma, per chi non conoscesse i generi, copio le “caratteristiche” già elencate da Giobblin

Steampunk

  • Ambientazione simil-Vittoriana;
  • Tecnologia retrofuturistica alimentata dal Vapore;
  • Ingranaggi ovunque;
  • Barbe e baffi eccezionali;
  • Corsetti sexy;
  • Automi;
  • Occhialoni da pilota;
  • Dirigibili.

Dieselpunk

  • Tecnologia retrofuturistica pesantemente basata su combustibili fossili (tipo, Diesel);
  • L’Art Deco;
  • pulp magazine;
  • Abbigliamento militaresco “Nazi Style”;
  • Cinegiornali;
  • Carri armati;
  • La Golden Age dei fumetti di supereroi;
  • Manifesti di propaganda bellica;
  • Film noir;
  • Occhialoni da motociclista;
  • Divise militari sexy.
Atompunk
  • Tecnologia retrofuturistica basata sull’Atomo! Zapp!
  • La Guerra Fredda;
  • Paranoia diffusa;
  • Paura dei Comunisti (cribbio!)
  • L’epoca d’oro dei film di Fantascienza;
  • Radiazioni;
  • Pin-Ups ancora più sexy;
  • La Silver Age dei fumetti di supereroi;
  • Robot;
  • Computer giganti;
  • Razzi e spedizioni sulla Luna/Marte/altri pianeti;
  • La Bomba Atomica.