Archivio per la categoria ‘PLATFORM’


Inauguro oggi la nuova rubrica del blog, The Games Files! In questa rubrica parlerò di teorie, leggende e miti riguardo i videogiochi. Tutta roba che, nel 90% dei casi, prenderà una piega piuttosto spaventosa…

Sotto la voce “Leggenda” saranno messe le storie completamente irreali (es. il Bigfoot in GTA, che non è altro una leggenda metropolitana, completamente falsa) mentre in “Teoria” le teorie più, o meno, campate in aria\veritiere su aspetti veri del gioco in questione. Sotto la voce “Realtà” vanno invece le cose…be’, che sono vere, incredibilmente.

Gioco: Super Mario Galaxy 2

Tipo: Teoria | Leggenda | Realtà

Nome Teoria: The Shadow People of Hill Valley
Iniziare con Super Mario Galaxy 2 non è certo la cosa che qualcuno si aspetterebbe. Un gioco puccioso come può esserne uno di Super Mario, cosa potrà mai nascondere? Be’, roba abbastanza inquietante.

Non credo che qualcuno abbia mai parlato, in italiano, della Shadow  People of Hell Valley (lett. “La Gente Ombra della Valle Inferno”), perché penso sia poco conosciuta, come cosa. Anche sui forum Nintendiani inglesi se n’è parlato pochissimo. Quindi vediamo in modo conciso cosa cazzo c’entra una Valle infernale in Super Mario Galaxy.

Ora, per chi non lo sapesse, in Super Mario Galaxy 2, come nel primo, si va in giro attraverso pianeti e galassie, in una di queste, cioé la Shiverburn Galaxy (nella versione italiana del gioco “Galassia Brivido Bollente”), nella fase iniziale il giocatore si ritrova in una vasta distesa di lava, che sembra trovarsi all’interno di una specie di burrone spaziale. Infatti, guardando ai lati, grandi “pareti” rocciose di colore blu possono essere notate. Guardando ai lati, in cima a queste pareti, possono essere scorte delle strane figure…

Dato che, come al solito, i giocatori hanno la tendenza di non farsi mai i cazzi propri, qualcuno è andato a  curiosare fra i file del gioco e ha scoperto che:

  • La Texture del cielo è un file chiamato “BeyondHellValley” (italiano: “Oltre la Valle Inferno”)
  • La Texture di quelle figure è chiamata “HellValleySkyTree” (italiano: Alberi del cielo della Valle Inferno”)

Ma quindi quelle strane figure sarebbero in realtà “solo” degli alberi?

Sfortunatamente, NO. Questo è il file “HellValleySkyTree”, e quelli di certo non sono alberi: sembrano più alieni oscuri dalla forma umanoide (perciò vengono chiamati Shadow People). Possiamo quindi fare alcune considerazioni:

  • “Hell Valley” non è il nome di alcun livello di Mario Galaxy. Però il livello Shiverburn è una zona “bassa” con delle pareti rocciose che vanno verso l’alto. E’ quindi una valle. Inoltre, la zona iniziale della Galassia Shiverburn è una distesa di lava. La conclusione è ovvia: è quella la Hell Valley. Molti ipotizzano che Hell Valley sia un nome provvisorio usato durante il Beta-Test, oppure che sia il nome della zona nella versione giapponese del gioco.
  • Il cielo è chiamato “Oltre la Valle Inferno”, quindi possiamo presupporre che ci sia qualcosa “oltre”. La Gente Ombra potrebbe essere (se non degli alberi) una razza di alieni che abita nella zona dell’ “oltre”.
  • Sicuramente, c’è qualcosa sotto. Di certo non può essere una coincidenza, né un bug: sono immagini corrette prese dal gioco. Senza mettere in mezzo teorie cospirazionistiche, questo è un Easter Egg. Questa Gente Ombra potrebbe avere anche un ruolo in Super Mario Galaxy 3 (anche se, nel 2, nessuno li cita né fa mai riferimenti che possano far mai pensare che esistano).

E questo era tutto, vi lascio solo alcune informazioni extra finali:

  1. La Gente Ombra segue mario per tutto i livello. Indipendentemente da dove sarete, guardando verso sinistra, li potrete SEMPRE vedere, perché sono un’immagine di sfondo e non un oggetto “fisso”. La cosa potrebbe anche essere voluta. Ovviamente, non abbiamo modo di saperlo.
  2. A causa di ciò che ho detto su, la Gente Ombra non può essere raggiunta. Se anche il giocatore dovesse hackare il gioco ed avere la possibilità di volare, non potrebbe mai raggiungere le figure perché sono, appunto, elementi di sfondo. Finirebbe semplicemente con l’uscire dall’area di gioco.
  3. A quanto pare, è possibile vedere una Persona Ombra anche nella Grandmaster Galaxy (l’ultimo livello di gioco ; “Galassia leggendaria” nella versione italiana). Non ho trovato riscontri di questa cosa.

Nome: God’s Watch
Genere: Action Platform
Tipo: PC
Prezzo: Free
Versione: n\d

Download:http://sandbox.yoyogames.com/games/142650-gods-watch#

Un giorno, esci di casa e vai a fare un po’ di parkour. Free Running. Mosse fighe. Cose del genere. E ti dai un obiettivo: raggiungere la cima di un alto grattacielo. In seguito, grazie alle tue abilità, ci riesci. Ma, per sbaglio, cadi nell’edificio, e trovi niente di meno che quello che gli scienziati che lavorano lì chiamano God’s Watch. L’orologio di dio: vecchio miliardi di anni, ha quattro quadranti che coprono archi di tempo lunghissimi, e ha scritto “Amen” sulla parte esterna. Ogni quadrante è attraversato da linee rosse, alcune talmente piccole che sono impossibili da vedere senza l’ausilio di un microscopio. Come apprendi in seguito, ogni linea rappresenta un evento importante, e più è spessa più ciò che succede è determinante. Appena finisci di leggere il rapporto contenente queste informazioni; e in cui c’è scritto anche che gli scienziati stanno cercando un modo per distruggere l’Orologio; degli agenti fanno irruzione nella stanza e sei costretto a darti alla fuga, portando l’orologio con te. Perché non può rimanere lì, in quanto dimostra una cosa: che Dio esiste.

(altro…)


Nome: Double Wires
Genere: Casual\Abilità
Tipo: Flash
Prezzo: Free
Versione: n\d

Play Online: http://www.flashgames.it/double.wires.html

Dopo un po’ di tempo dall’ultimo articolo, torno con un giochino casual piccino piccino ma molto divertente. Double Wires! Double Wires usa un gameplay ed una grafica semplicissimi: controlliamo una Ragdoll nera (che a detta di molti sembra un Spiderman ubriaco) che ha la capacità di “sparare” corde con cui aggrapparsi agli oggetti.

Con una grafica piuttosto bo'.

L’obiettivo è molto semplice: andare il più lontano possibile, evitando tutti gli ostacoli, composti dalle stesse piattaforme a cui possiamo aggrapparci, e fare un bell’High Score. Il gioco possiede una decina di “livelli”, che non sono altro che varie composizioni di piattaforme ed appigli, differenziate per colore degli oggetti e dello sfondo. Dopo aver superato tutti i livelli (cosa che richiede un po’ di pratica) il gioco riparte dal primo, ma conservando la distanza, in modo da rendere il tutto più una gara di resistenza che di vera e propria abilità!


Retroroba è una nuova rubrica, in cui parlerò di Retro Games. Penso che non ci fosse manco bisogno di dirlo, ma magari i più giovini di voi (ah ah, un giovine che vi chiama giovini – perché dico giovini? – non è ironico?) oppure i meno avvezzi al mondo del gaming avevano bisogno di specificazioni. Specificazioni del tipo “I Retrogames sono giochi antidiluviani. Anni ’80-’90. Ci siamo capiti?”.

Ma partiamo con ordine, eh, quindi via a template, immagine e sigla (la sigla mi manca, putroppo ;___; )

Non mi piacciono i vampiri, ma in questo gioco ci sono anche zombie. Respect.

(elimino le categorie “Prezzo” e “Versione” per ovvi motivi. Insieme al link per giocare – la rom cassetta originale del gioco ve la trovate su ePirateBay. Che poi pirate bay non esiste – almeno in italia)

Nome: Nosferatu
Genere: Action\Platform\Copia di Prince of Persia
Tipo: Super Nintendo Entertainment System  (o SNES per gli amici)

Nosferatu è un Action (con elementi platform) che copia spudoratamente Prince of Persia. E, no, non “Sands Of Time”, ma Prince of Persia. Quello primo rilasciato nel (me controlla wikipedia) 1989. Nosferatu è stato rilasciato nel 1994, 5 anni dopo. Il gioco, dal punto di vista del gameplay, non si discosta tanto da PoP, apparte alcune differenze – che se non c’erano era proprio una copia malfatta – come il combattimento corpo-a-corpo e non con spada, un sistema a tempo leggermente differente. Infatti, Prince of persia ti dava un tot di minuti (un’ora) e quando morivi, ripartivi e ti toglieva alcuni preziosi minuti dal tuo totale. (altro…)


Diamond Hollow 2

Nome: Diamond Hollow 2
Genere: Platform
Tipo: Flash
Prezzo: Free
Versione: //

Play Online: http://www.kongregate.com/games/Arkeus/diamond-hollow-ii

Diamond Hollow 2 è il seguito di Diamond Hollow. Manno’, guarda, chi se lo immaginava. Era proprio un mistero misterioso. In ogni caso, DH2 si differenzia molto da DH non solo perché quello era stato programmato in 48 ore (Ludum Dare? Ludum Dare.) ma anche perché si sviluppa in modo diverso, aggiungendo (molto) altro.

(altro…)


Shoot those blocks!

Nome: Super Puzzle Platformer
Genere: Shooter\Abilità
Tipo: Flash
Prezzo: Free
Versione: //

Play Online: http://www.newgrounds.com/portal/view/572770

Ritorno con questo piccolo gioiellino, anche abbastanza famoso ma che qualcuno di voi potrebbe non conoscere: Super Puzzle Platformer.
Il gioco risponde ad una (non tanto) semplice domanda: che succederebbe se Tetris si unisse con uno shooter?

(altro…)


Premessa: so che anche solo pronunciare il nome Minecraft (Minecraft minecraft minecraft) porta un sacco di visite al blog. Me meschino. MA! E’ un sotterfugio che ritengo praticamente innocuo, visto che la recensione vi è. Bo’, speriamo che serva.

Minecraft! Minecraft! Minecraft!

Per chi di voi che ha vissuto in una caverna, mettendosi le mano sulle orecchie e gli occhi chiusi, e quindi non sa cosa sia Minecraft, faccio una breve spiegazione. Minecraft si svolge in un mondo generato casualmente (quindi ogni volta che giocate la mappa di gioco sarà diversa, quindi a volte ci saranno montagne lì, a volte di là, a volte fiumi etc etc…) composto da Cubetti. Come i lego, poche parole. E come i Lego, il giocatore può staccare blocchi e poi riposizionarli. Può anche utilizzare questi blocchi per costruire (ovviamente), sia in senso lato, sia nel senso del “crafting”. Cioé, il giocatore può creare vari oggetti partendo da alcuni blocchi.

Crafting! Crafting! Crafting!

(altro…)